And the Oscar goes to...


Oh. Mio. Dio. Manca pochissimo all'88ª edizione della cerimonia degli Academy Awards e non vi ancora detto la mia!



Tanti film, tanti nomi, tanti artisti, ma soprattutto: tanti, tantissimi dubbi.
Quest'anno ho letteralmente speso l'impensabile pur di vedere il maggior numero di film candidati all'Oscar; volevo essere il più preparata possibile, così da dare dei pronostici di vittoria ragionati - e non dettati solo dal cuore.

Come ho scritto diverse volte nelle recensioni, gli Oscar di questo 2016 possono essere descritti dall'aggettivo difficile.
Vediamone insieme le ragioni:

  • è difficile votare con leggerezza i vincitori, qualsiasi categoria si abbia davanti;
  • è stato difficile affrontare temi come gli abusi della Chiesa, la lotta alla propria vita, la vendetta, la rivalsa, la voglia di essere davvero se stessi, il voler smascherare un sistema corrotto ecc...
  • è stato davvero difficile digerire la delusione causata dalla visione di alcuni dei film in gara;
  • è difficile non tifare per Leonardo, al di là dei trascorsi inerenti gli Oscar;
  • è difficile, e frustrante, sopportare alcuni dei pareri di persone che sanno di cinema quanto io ne so di calcio.
Ora, non sono un'esperta di cinema, ma come molti sanno è la mia più grande passione e senza questo mondo non sarei Jennifer. Il cinema è il mio pane quotidiano, la mia fonte d'acqua, l'ossigeno che da aria ai miei polmoni e questo mi permette di imparare ogni giorno qualcosa in più; che sia sul ruolo di un regista, sull'interpretazione più o meno degna di un attore, sul lavoro dello sceneggiatore, addetto alla fotografia, sonoro, montaggio... credetemi, non si smette mai di imparare ed è straordinario rendersi conto di quante persone stanno dietro la cinepresa.
Perciò, quello che troverete oggi è il parere di un'appassionata di cinema, che fa dei film la sua religione e ogni giorno cerca di approfondirne sempre più ogni aspetto.

Andiamo quindi ai pronostici di questa 88ª edizione degli Academy Awards - la lista dei candidati e vincitori la trovate qui 88th Academy Awards:

Miglior film
La grande scommessa, Adam McKay

Quando ho visto questo film non avrei mai, sottolineo mai, immaginato sarebbe stato la mia scelta come miglior film per questi Oscar. Mi era piaciuto e pure tanto, ma la trama e i trailer di altre pellicole in gara mi hanno fatto credere troppo nelle potenzialità di altri, non facendomi notare alcuni aspetti che, col senno di poi e un'attenta analisi, ho piacevolmente riscontrato in The Big Short.

Miglior regia
Adam McKay, La grande scommessa

Continuando il discorso, è proprio per delle scelte tecniche che ho amato tanto il film di questo regista. Sono veramente entusiasta del suo lavoro e di come mi abbia permesso di uscire dal cinema fiera di amare il mondo dello spettacolo.

Miglior attore protagonista
Leonardo DiCaprio, Revenant

Ho visto tutti i film degli attori in gara per questo premio ambitissimo - tranne La vera storia di Dalton Trumbo - e mi sento di affermare che, per quanto Michael Fassbender sia stato uno straordinario Steve Jobs e Matt Damon mi abbia fatta innamorare di Mark Watney, nessuno merita il premio più di Leonardo... non quest'anno. Ovviamente è solo la mia opinione, ma ne sono fermamente convinta e voglio precisare che non sono una sua fan, lo apprezzo moltissimo come attore e uomo, però fino ad ora sono sempre stata d'accordo con l'Academy nel dare il premio ad altri candidati.

Miglior attrice protagonista
Brie Larson, Room

È da quando ho visto il trailer di questa pellicola che non riesco a togliermi dagli occhi il dolore e la forza, visti nelle espressioni dell'attrice. Non vedo l'ora esca al cinema per correre a vederlo e avere la prova del nove su questa sensazione che ho dentro: credo proprio sia una delle più straordinarie interpretazioni e per questo la scelgo come possibile vincitrice.

Miglior attore non protagonista
Mark Rylance, Il ponte delle spie

So che il favorito è Stallone, non me ne vogliano i fan di Rocky, ho visto Creed - così come Spotlight, The Big Short, Revenant e Bridge of Spies - e mi duole dire che non lo trovo affatto al di sopra di nessuno degli altri concorrenti in gara. Ho scelto Mark perché l'ho trovato eccellente in ogni mossa ed espressione. Mi ha trasmesso un'infinità di emozioni, più del protagonista Tom Hanks.

Miglior attrice non protagonista
Kate Winslet, Steve Jobs

Guardando Steve Jobs e l'interpretazione di Kate mi sono sentita dentro una sensazione stranissima, ho avuto come un flash che mi ha catapultata in un'altra dimensione - e no, non faccio uso di droghe.
Una delle attrici che più amo al mondo, e che ammiro anche a livello personale, è Meryl Streep; bene, Kate credo sia sulla stessa lunghezza d'onda: sono più che sicura che è e sarà tra le migliori mai esistite e le auguro non sia solo una mia percezione, perché in questo film ho visto qualcosa di epico in lei.

Miglior sceneggiatura originale
Tom McCarthy e Josh Singer, Il caso Spotlight

Miglior sceneggiatura non originale
Charles Randolph e Adam McKay, La grande scommessa

Miglior film straniero
Il figlio di Saul, Làzlò Nemes

Miglior film d'animazione
Inside Out, Pete Docter e Ronnie del Carmen

Miglior fotografia
Emmanuel Lubezki, Revenant

Miglior scenografia
Colin Gibson, Mad Max: Fury Road

Miglior montaggio
Hank Corwin, La grande scommessa

Miglior colonna sonora
Ennio Morricone, The Hateful Eight

I miei più sentiti, e commossi, complimenti ad uno straordinario musicista che in questi giorni ha anche ottenuto la stella di riconoscimento nella Walk of Fame.

Miglior canzone
Til it happens to you, The Hunting Ground (Diane Warren e Lady Gaga)

Migliori effetti speciali
Chris Corbould, Roger Guyett, Paul Kavanagh e Neal Scanlan, Star Wars: Il risveglio della forza

Miglior sonoro
Jon Taylor, Frank A. Montano, Randy Thom e Chris Duesterdiek, Revenant

Miglior montaggio sonoro
Martin Hernandez e Lon Bender, Revenant

Migliori costumi
Jenny Beavan, Mad Max: Fury Road

Miglior trucco e acconciatura
Lesley Vanderwalt, Elke Wardega e Damian Martin, Mad Max: Fury Road

Miglior documentario
Amy, Asif Kapdia

Miglior cortometraggio documentario
A Girl In The River: The Price Of Forgiveness, Sharpen Obaid-Chinoy

Miglior cortometraggio
Stutterer, Benjamin Cleary e Serena Armitage

Miglior cortometraggio d'animazione
World of tomorrow, Don Herzfeldt


E con questo è tutto. :)
Quali sono i vostri pronostici? Pensate di attendere le 2.30 am per vedere in diretta la più importate premiazione cinematografica al mondo?

Non mi resta che augurare a tutti i candidati in bocca al lupo, che vinca il migliore!
E a tutti voi auguro degli splendidi Oscar 2016!


7 commenti

  1. Aspettavo con ansia le tue votazioni! Ogni anno ci lavori su un bel po' e di solito ci prendi, questo però mi pare essere uno degli anni più difficili.
    Sono in sintonia con i tuoi voti e spero che Leo vinca l'Oscar perché l'interpretazione in Revenant è qualcosa di fantastico!
    Spero anche in Kate perché ho visto il film ieri con te e mi ha veramente fatta rimanere a bocca aperta.
    Ora non ci resta che aspettare domani mattina, sperando che non ci deludano i giudici :) altrimenti l'anno prossimo mandiamo te a fare la giurata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Andrei a fare la giuria oggi stesso! :) Se mi voglio, sono qui. xD

      Elimina
  2. Ciao Jen! Io devo ancora vedere Room, Il ponte delle spie e Il caso Spotlight, ma concordo con alcune tue scelte! Però ho remore su Leo, cioè penso sia stato bravissimo e non dico che non merita l'oscar, ma ho amato in modo particolare Fassbender, mi ha emozionata sul finale! Leo mi piace come attore, ma non ha mai saputo emozionarmi ç.ç

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fassbender è stato fantastico, è piaciuto molto anche a me, ma ho votato Leo perché, leggendo diverse interviste, credo che il lavoro che ha fatto per il ruolo sia stato incredibile e degno di un premio di tale prestigio. Nel film non parla molto, eppure traspare con facilità la sofferenza del personaggio.
      Mi fa però molto piacere trovare qualcuno che non è dell'idea che sia scandaloso che DiCaprio non abbia ancora vinto un Oscar (fino a pochi giorni fa xD), alcune volte mi vorrei strappare i capelli nel sentire le pro-Leo parlare dei film per i quali avrebbe dovuto vincere. xD

      Elimina
  3. Jen! ♥
    Io non ce l'ho fatta a vedere la premiazione çwç Io e le ore piccole andiamo poco d'accordo, riuscirei a fare le 5 giusto con un buon libro ahah! XD
    Quest'anno ho visto poco o niente in fatto di film, sopratutto le uscite nuove e devo rifarmi! ^-^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giuli, sono in stato comatoso ancora oggi per aver fatto le ore piccole domenica scorsa xD
      Se hai bisogno di qualche consiglio cinematografico, sai dove sono! ;)

      Elimina
    2. Il problema ora è avere il tempo di vedere tutto ahah! XD

      Elimina