Recensione: Scandal, Shonda Rhimes


Dio benedica Sky e l'idea del Box Sets, la droga perfetta per i malati di serie tv come me.
Insomma, quale occasione migliore di un periodo travagliato per iniziare una nuova serie e farsi travolgere dalle vicende della stessa?
Proprio per questo, oggi vi parlerò di Scandal: una delle tante opere della cinica, ma straordinaria Shonda Rhimes.



SCANDAL

Ideatore: Shonda Rhimes
Produttore: Merri D. Howard, Scott Collins, Matt Byrne, Heather Mitchell
Produttore esecutivo: Shonda Rhimes, Betsy Beers, Mark Wilding
Casa di produzione: ABC Studios ShondaLand
Rete televisa USA: ABC
Rete televisiva Italia: Fox Life
Genere: drammatico, politico



TRAMA:
Olivia Pope, donna di grande determinazione ed entrature politiche, dedica la sua vita a proteggere l'immagine pubblica dell'élite della nazione e i suoi segreti. Ex direttore delle comunicazioni della Casa Bianca per il presidente repubblicano (di ampie vedute) decide di lasciare il posto di lavoro per l'Olivia Pope and Associates, società di gestione delle crisi che ha come motto gladiators in suit. Sperando di iniziare un nuovo capitolo della sua vita (bloccata dall'impossibile relazione col presidente), scopre tuttavia che non può lasciarsi il passato alle spalle. Lo staff della Olivia Pope and Associates è composto dall'avvocato Stephen Finch, affascinante donnaiolo inglese (prima stagione), Harrison Wright, avvocato nero dalla parlantina efficiente (presente fino alla terza stagione), Abby Whelan, investigatrice dello studio, Huck Finn, hacker con un passato da killer di un settore di servizi segreti quale B6-13, e Quinn Perkins, avvocatessa dal volto fresco e dal passato misterioso che impara velocemente il lavoro affiancando sempre più spesso il tormentato Huck. Tutti sono stati salvati o riscattati da Olivia e per questo sono disposti a qualsiasi cosa per lei. Il cinico capo gay dello staff presidenziale Cyrus, suo marito giornalista, un industriale senza scrupoli, la first lady Mellie, un giudice della Corte Suprema, un procuratore distrettuale, un contract killer ex collega di Huck, un deputato democratico nero già fidanzato di Olivia, un ufficiale dei marines agli ordini speciali del presidente, la vicepresidente bigotta, completano l'entourage dei personaggi ricorrenti.


Dopo Grey's Anatomy, Private Practice, How To Get Away With A Murderer e Quantico, eccomi con un altro dei meravigliosi prodotti della cinica, ma inimitabile Shonda - un nome, una garanzia.
Ho iniziato Scandal un sabato mattina, proprio per questa sceneggiatrice, regista e produttrice ricca di talento, in grado di rendere una serie tv qualcosa per cui ti faresti rinchiudere in una clinica psichiatrica... sto esagerando? Nient'affatto. Le sue trame vi causeranno una dipendenza e sono dell'idea che nei prossimi anni dovranno creare gruppi di riabilitazione per gli spettatori delle serie tv di Shonda Rhimes.

Scandal è in grado di catturare lo spettatore, episodio dopo episodio, fino a portarlo in una spirale di curiosità dalla quale è impossibile sottrarsi.
Inizialmente lo trovavo interessante, successivamente coinvolgente, ora è indispensabile.

Vediamo insieme ciò che rende speciale questa serie tv, attraverso i suoi punti di forza:

  • Olivia Pope - come in ogni serie della produttrice in questione, le protagoniste femminili hanno le palle, sono forti e indipendenti, ma ciò che ci permette di amarle sono anche le loro debolezze, che cercano sempre di celare al resto dei personaggi;
  • Intrighi politici - in generale è qualcosa che sicuramente riesce ad affascinare, ma quando c'è di mezzo la Casa Bianca, il Presidente degli Stati Uniti, la First Lady e tutti quelli che girano intorno ad essi... avete idea di cosa possa accadere?
  • Le ship - oh, se c'è una cosa che Shonda sa come torturare per bene sono le ship e questo credo lo sappia tutto il mondo. In Scandal non fa che confondere le idee, scottare gli spettatori insieme ai protagonisti per poi lanciare tutti in un mare gelido in grado di far affondare le migliori navi esistenti al mondo;
  • Lo staff della Olivia Pope and Associates - amerete ognuno di loro per i loro pregi e difetti, in modo indistinto. Sarà impossibile pensare a Liv senza di loro, senza i suoi gladiatori in doppio petto;
  • Cyrus Beene - quante ne combinerà questo cinico capo dello staff presidenziale, ma come con la maggior parte dei personaggi sarà impossibile non affezionarsi;
  • David Rosen - tenero procuratore molto intelligente che ha la sfortuna di incontrare Olivia e il suo staff;
  • Mellie, la First Lady - non importa quante sue azioni disapproverete, quale sarà la vostra ship, non importerà nulla: apprezzerete anche lei, perché è uno di quei personaggi così ben caratterizzati da lasciarvi senza opzioni;
  • Fitzgerald Grant, il Presidente degli Stati Uniti - con lui si deve far attenzione perché sa bene come ammaliare e farti cadere ai suoi piedi. Fitz fa battere forte il cuore, usa delle parole che spesso fanno mancare il fiato... insomma, al di là del piccolo dettaglio che è del Presidente degli Stati Uniti che stiamo parlando, Fitzgerald Grant è un prezioso pezzo d'arte per questa serie.

Ci sono moltissime altre ragioni che mi portano ad adorare Scandal, ma no voglio dilungarmi troppo e annoiarvi... in fin dei conti, se non lo state ancora facendo, il mio intento oggi è convincervi che questa serie tv è assolutamente da guardare! Siete ancora qui? Cosa aspettate? :)



STUPENDO, TRAVOLGENTE

9 commenti

  1. Ok Jen. Dovrei smaltire le serie tv arretrate..non aggiungerne altre! Ahahah! :D Non ho ancora Sky (aspetto dopo il matrimonio w-w l'attesa non è mai stata il mio forte) ma Scandal mi ha sempre affascinata, penso che lo inizierò presto! *-*
    Bellissima recensione! :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, tesoro ❤
      Non vedo l'ora di poterne parlare anche con te! *.*

      Elimina
  2. Non mi fare recensioni così positive che poi io mi convinco ancora di più che dovrei iniziare questa serie ahah
    Scherzo, la recensione è stupenda ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono un diavolo tentatore, perdonami xD ❤
      Grazie di cuore!

      Elimina
  3. Jen, concordo con te su Shonda, questa donna è sempre sempre una garanzia *-* Però devo ancora finire di recuperare Scandal, lo sta seguendo mia madre e mi racconta, ma io sono ancora alla prima stagione >.<

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mannaggia ç_ç succedono un sacco di cose! Appena sarai più libera devi assolutamente recuperarlo.
      La Shonda non delude mai. ❤ *.*

      Elimina
  4. Io l'ho recuperato da poco :D mi sono bruciata tre stagioni nel giro di un mesetto... poi però sono rimasta un attimino bloccata all'inizio della quarta... che va un po' a rilento >.< appena ho un attimo però devo assolutamente mettermi in pari :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cavoli, sei più avanti di me allora! Io sto terminando la terza, ma sicuramente continuerò a guardarlo su Sky, quindi andrò moooolto lentamente con le prossime. xD

      Elimina
    2. Il problema è che su boxset la quarta non l'hanno messa -_-
      Ma va be', alla fine le ho guardate tutte in streaming Y-Y continuerò così! La quinta però l'ho registrata v.v quella non me la toglie nessuno... solo che dovrei prima mettermi in pari XD

      Elimina